Abiti Sartoriali vs Abiti su Misura: la differenza | Laura Romagnoli Atelier

Quando c’è bisogno di un abito sartoriale?

Molti nostri clienti quando entrano in Atelier si trovano di fronte a diversi dubbi: il colore, il taglio della giacca, la misura, i bottoni. Tanti di questi clienti però cercano sempre un abito da sposo che sia perfettamente in linea con la propria fisionomia. Che esalti la sua altezza e le sue misure. Proprio per questo è necessario l’intervento di una sartoria specializzata, che possa soddisfare le esigenze del cliente, intervenendo sull’abito e personalizzando il capo richiesto.

Abiti da Sposo Sartoriali

Abiti su misura per abiti sartoriali, spieghiamo il concetto

Un abito per un matrimonio è un completo che deve prevedere delle riparazioni sartoriali. I completi arrivano negli Atelier con una taglia standard sia per la parte alta del completo, che per il pantalone. Sono necessari quindi piccoli accorgimenti per essere sicuro che il vestito possa essere costruito secondo le esigenze del cliente. Ecco allora che il vestito da sposo deve diventare su misura. Ciò significa che tutte le riparazioni e gli accorgimenti sartoriali saranno messi a punto per dare allo sposo la misura giusta per il suo abito. Che sia il pantalone da accorciare o una manica troppo stretta, tutti questi interventi rientrano nelle riparazioni sartoriali.

Abito smoking collo a lancia italo perez
Smoking su misura collo a lancia

Ma allora che significa abito da sposo sartoriale?

Un abito per essere sartoriale deve includere un tipo di tessuto al suo interno che racchiuda una lavorazione minuziosa. Un abito sartoriale è un abito costruito, appunto, in una sartoria e pertanto ancora modificabile. La ragione sta nel fatto che per il confezionamento dello stesso non sono stati impiegati macchinari con stampi prefabbricati, ma sono stati cuciti a mano su manichini sartoriali, capaci di fornire ampio respiro ai tessuti e rendere modificabile l’abito sia per allargarlo che per restringerlo. Allargare un abito di una taglia o restringerlo fino a due taglie sotto non è assolutamente un problema con una sartoria interna specializzata in questo tipo di interventi. Ciò che conta è però il tipo di abito da sposo su cui dobbiamo intervenire, la qualità del materiale e la tecnica di cucitura utilizzata per poterlo confezionare.

Le misura per poter realizzare degli ottimi abiti da sposo sartoriali

Le misure per i vestiti da sposo sartoriali variano in linea di massima da stilista a stilista. Ciò che conta però sono le misure delle spalle e della circonferenza vita, oltre che del dorso e delle gambe. In gergo tecnico le misure degli abiti sono chiamati drop, perché fanno riferimento a come cala la spalla dell’abito. In inglese “drop” significa appunto calare. Tra i vestiti da sposo che abbiamo a disposizione nel nostro Atelier ci sono anche i drop 6 e i drop 8, che in sostanza sono abiti da sposo in taglie forti.